Me and My Dickies - Designer and Maker Bruce Kenneth

Me and My Dickies - Bruce Kenneth, Designer e Artigiano

STORIE| 23.05.2022

Nel giro di un decennio, il designer e artigiano Bruce Kenneth ha attraversato il

mondo per inseguire la sua passione per la lavorazione del legno, fino a diventare un artigiano ricercatissimo. Le sue straordinarie creazioni lo hanno reso un celebrità del grande schermo nel suo paese adottivo, il Regno Unito. Un autentico ciclone, che siamo lieti di poter conoscere meglio.

Ciao Bruce, è un onore averti qui oggi. Come abbiamo appena detto, questi ultimi anni sono stati una grande cavalcata. Vuoi raccontarci la tua storia, per quelli che ancora non ti conoscono?

Mi chiamo Bruce Kenneth, nato nel New Jersey ma residente nello Yorkshire, Regno Unito. Progetto sedie, realizzo arredi su misura e presento diversi programmi sul restauro e sul giardinaggio su BBC1 e Channel 4.

Quindi, è da molto tempo che ti occupi di falegnameria?

Sono quasi otto anni ormai. Sono sempre stato appassionato di arredi, design, architettura e arte, è un interesse che ho sin da giovane. Ciononostante, è stato solo nel 2014 che ho iniziato a lavorare il legno e a produrre elementi d’arredo per conto mio. Tra me, la creatività e la lavorazione del legno è stato amore a prima vista. Sono 100% autodidatta, ma guardavo volentieri i designer che mi entusiasmavano con le loro creazioni, cercando di capire come riuscissero a realizzarle.

Wow, ok. Quindi è stata davvero una rapida ascesa. Cosa ti ha portato a scegliere la lavorazione del legno?

Perché significa trasformare una materia prima, il legno appunto, in qualcosa di bello e funzionale. Mi entusiasma moltissimo immaginare cosa può diventare un pezzo di rovere, frassino o noce. Adoro il periodo del mid-century, e amo i design che catturano l’occhio e ti portano a girare più e più volte intorno al pezzo d’arredo, che sia una sedia o un tavolo. È a questo che penso quando guardo il legno. Sento che un bel design debba suscitare emozioni e farti venire voglia di toccarlo. È quello che voglio che la gente faccia quando viene a contatto con il mio lavoro: deve interagire con la mia opera, non osservarla passivamente. La qualità dei materiali è fondamentale per tutto ciò che faccio, dalla scelta del legno alla costruzione dell’elemento d’arredo. Quando ho quella giusta, riesco a lavorare al meglio e dar vita a uno stile che è soltanto mio.

È questo il bello del legno. Se hai una visione, puoi trovare il modo di farla funzionare.

Sappiamo che indossi i capi Dickies da molto tempo, ma qual è il tuo preferito?

Le tute sono state le prime che ho acquistato. Sono fantastiche per il lavoro: ti coprono completamente e durano per anni e anni. Le indossavo sempre anche quando lavoravo sulle auto, ai tempi. A dire il vero ne ho anche qualcuna ricamata per la mia attività!

Bruce indossa la Tuta Everyday Dickies

Qual è il tuo prodotto Dickies preferito?

È nuovo per me, ma adoro la camicia Portland. Sembra una giacca leggera, che non limita i movimenti e ti tiene anche molto caldo.

Bruce indossa la camicia New Sacramento Dickies

Quando scegli un nuovo capo da lavoro, cosa deve offrirti?

Deve resistere bene a tutto ciò a cui lo sottopongo. Sono spesso a terra, in ginocchio, o magari sdraiato a riparare macchine, ci strofino sopra i pennelli, capita che ci cadano sopra collante e trucioli, e lo uso dappertutto. Ecco perché deve poter resistere ai colpi e proteggere anche la mia pelle.

Ma deve anche essere elegante e di bell’aspetto. Lavoro in TV, per cui, pur non dovendo essere sempre lindo e pinto, voglio che il mio abbigliamento da lavoro sia resistente.

Il tuo lavoro è davvero impressionante. Se ti chiedessi di indicarmi la tua creazione preferita, quale sarebbe?

In tal caso, in modo più generico ti dico le mie sedie. Come ho già detto prima, per me non c’è niente di meglio di avere qualcosa da poter utilizzare e con cui poter interagire. E credo che le sedie siano perfette in tal senso.

Com’è stato il passaggio alla televisione, e com’è successo?

È stato davvero divertente, anche perché è successo per purissimo caso quando mi ero appena trasferito nel Regno Unito. Nel 2017, mi chiesero di partecipare a Money For Nothing, su BBC One, perché seguivo Simion, che è un esperto di tappezzeria nello show, e mi era capitato di commentare una foto del suo splendido cane. Lui diede un’occhiata al mio profilo e vide le mie sedie! Mostrò il mio lavoro ai produttori e loro mi contattarono, e così da cinque anni sono ospite fisso della trasmissione.

È una storia fantastica sull’avere fiducia in se stessi e correre il rischio.

È una storia divertente e fortunata! Da quel momento sono diventato l’esperto di una trasmissione che si chiama Mend It For Money (è esattamente ciò che sembra) su Channel 4, e ho finito da poco di girare la seconda serie di The Great Garden Revolution su Channel 4 come co-conduttore.

Credo che la mia disabilità renda ancora più importante la mia presenza in TV. Voglio che sia la cosa più normale del mondo vedere persone di ogni tipo in televisione..

Le tue creazioni sono uniche: è sempre stato così semplice e naturale per te?

Grazie mille! Naturale sì, semplice no. Come avrai notato, mi manca circa mezzo braccio destro, e sono così fin dalla nascita. Ho anche subito numerosi interventi alla mano sinistra per separare le dita e farla funzionare come dovrebbe. Tutto questo ha un prezzo per il mio corpo: sollevare pezzi di legno pesanti, azionare le macchine, e fare cose semplici che la maggior parte delle persone dà per scontate può essere molto più complicato per chi ha una mano sola. Ciononostante, sono uno determinato, e credo che realizzare qualcosa che sia funzionale e bello sia la cosa più gratificante di tutte.

Allora, qual è la prossima tappa?

Ora sto girando il mio show televisivo che andrà in onda a fine maggio nel Regno Unito, e alcune altre trasmissioni con una leggenda della TV, ma non posso ancora svelarne i nomi.

A parte questo, disegno costantemente pezzi d’arredo e sto progettando un’intera gamma che spero di lanciare tra non molto. Inoltre, alcuni miei design vengono prodotti in grandi quantità per l’azienda britannica Knightsbridge Furniture, per cui mi auguro di vederli presto nelle case e nei negozi.

 

Per saperne di più su Bruce e sulle sue creazioni su misura, visita il sito www.brucekenneth.co.uk / @brucekennethdesigns

Fotografía: @bck_photography


  1. Carpenter Pant Women by Dickieslife - view 1
    Pantaloni da Carpentiere
    CHF 95.00
  2. Portland Shacket Men by Dickieslife - view 1
    Camicia Portland
    CHF 76.00

READ OUR RELATED BLOGS

Why skaters love Dickies

In the 90’s Dickies were made popular by Julien Stranger and the Anti-Hero team and SF Based skaters, as well as the Zero Team/ Toy Machine Team (1996) Donny Barley, Jamie Thomas, and Adrian Lopez. They made it cool, and by skating in it, the influence started...

Read more
Italian Riviera Tour, supported by Dickies

Our Italian flow riders were planning a skate trip for a long time this last year, but due to covid-19 lockdown restrictions, the plan just never happened for obvious reasons… However, in September the situation seemed to improve a bit and we found the opportunity to reunite part of the team to hit the road around the North-West coast of Italy.

Read more
SKATE 23.10.2020
Italian Riviera Tour, supported by Dickies

Our Italian flow riders were planning a skate trip for a long time this last year, but due to covid-19 lockdown restrictions, the plan just never happened for obvious reasons… However, in September the situation seemed to improve a bit and we found the opportunity to reunite part of the team to hit the road around the North-West coast of Italy.

Read more
*Campo obbligatorio
I tuoi interessi
Go to top